Ultima modifica: 25 Novembre 2019

Libriamoci

Clicca per vedere le foto

“La conoscenza ci rende liberi”

Le classi Terze della Scuola Secondaria di I Grado “Giuseppe Rosati” dell’Istituto Comprensivo 1 Sora affrontano nelle giornate della manifestazione Libriamoci il tema della “Lettura come Amore per la Cittadinanza e Legalità”: la conoscenza della cultura della legalità e della lotta alle mafie e alle organizzazioni criminali ci rende cittadini liberi, autonomi e consapevoli. L’iniziativa Libriamoci si inserisce nel nostro progetto d’Istituto “Festival delle Idee” legato alla lettura e alla produzione scritta i cui artefici sono gli alunni del Comprensivo. Il percorso prevede la lettura di brani tratti dal romanzo dello scrittore Alessandro D’Avenia “Ciò che inferno non è” che affronta la tematica della difficile crescita adolescenziale nella Palermo di Don Puglisi. La scelta di questo testo si lega non solo alle tematiche inerenti il nostro progetto d’Istituto, ma anche al viaggio di istruzione che i nostri allievi hanno da poche settimane affrontato con la “Nave della legalità” nei luoghi della lotta alla mafia nella regione Sicilia. La lettura come riflessione e approfondimento nella formazione di futuri cittadini consapevoli.

Programma Martedì 12 Novembre

Presso il plesso “G.Rosati” dell’Istituto Comprensivo 1 Sora sarà ospite l’attore Alessandro Mastroianni che interpreterà durante la mattinata, nell’Aula Magna, brani selezionati dalle Docenti di Lettere del romanzo “Ciò che inferno non è” dello scrittore, e insegnante, siciliano Alessandro D’Avenia.

Bibliografia per l’incontro Alessandro D’Avenia, “Ciò che inferno non è”, Mondadori, 2014


Clicca per vedere le foto

In viaggio su un treno carico di sogni: La Freccia azzurra

Gli alunni delle classi II A-B-C della Scuola Primaria “Arduino Carbone” dell’Istituto comprensivo 1 Sora hanno intrapreso la lettura ad alta voce del racconto di Gianni Rodari LA FRECCIA AZZURRA. Il testo di Rodari, coinvolgente e avventuroso, a tratti umoristico ed irriverente nella caratterizzazione dei personaggi, è ricco di spunti di riflessione sui temi della solidarietà, del dono, dell’amicizia che continuano a viaggiare nel tempo su un treno carico di desideri ed attese realizzate.
La lettura di Rodari continuerà con pillole quotidiane per celebrare con gli alunni i cento anni dalla nascita di questo autore conosciuto dai bambini fin dalla primissima infanzia ed amato dagli adulti di ogni generazione.

 

 

 

 

 

 

 


 

Clicca per vedere le foto

  Filastrocca di Pinocchio

Gli alunni delle classi V della scuola primaria “A. Carbone” hanno letto ai piccolini della scuola dell’infanzia “Rione Napoli” la filastrocca di Pinocchio. La lettura è stata una lettura animata ad alta voce, in cui la storia ha preso vita attraverso la voce e la mimica dei piccoli lettori, mentre i piccoli ascoltatori ascoltavano rapiti, manifestando calorosamente tutto il loro coinvolgimento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link vai su